Home Scuola Al “P. Emiliani Giudici” di Mussomeli, tra i relatori anche il...

Al “P. Emiliani Giudici” di Mussomeli, tra i relatori anche il prefetto Di Stani all’incontro sulla Costituzione

666 views
0

Mussomeli – Martedì 10 dicembre, alle ore 15:30, nella sala conferenze del plesso “Sac. Giuseppe Messina” dell’Istituto comprensivo “Paolo Emiliani Giudici” diretto dal dott. Carmelo Salvatore Benfante Picogna, nell’ambito del progetto di educazione alla legalità, si è tenuto un incontro dal titolo “Regole della Costituzione, regole di vita: i valori democratici per una convivenza civile”, rivolto agli alunni delle terze classi A, B e C della scuola secondaria di primo grado accompagnati dai loro docenti.

L’incontro è stato promosso dallo stesso dirigente scolastico, già esperto formatore sui temi del bullismo e del cyber bullismo presso l’ufficio di ambito territoriale di Caltanissetta/Enna e dal prof. Tonino Calà, docente referente di Cittadinanza e Costituzione, in considerazione del fatto che il Ministero dell’Istruzione, con diverse note e circolari, ha sollecitato tutte le scuole italiane a promuovere iniziative sulle regole della convivenza civile, nel rispetto dei principi e dei valori della nostra Costituzione Italiana.

All’incontro, in qualità di relatori, erano presenti il Prefetto di Caltanissetta Cosima Di Stani, il dirigente USR Sicilia – A.T. Caltanissetta/Enna Luca Girardi e lo scrittore Enzo Russo, presidente provinciale dell’associazione anti bullismo “Io ho scelto”, nonché l’alunna Desirée Carrubba, presidente, nella scuola, della medesima associazione, la quale ha presentato la relazione sull’attività svolta.

Presenti anche i sindaci di Mussomeli, Acquaviva Platani e Sutera, rispettivamente, Giuseppe Catania, Salvatore Caruso e Giuseppe Grizzanti; l’assessore all’istruzione del comune di Mussomeli Giuseppina Territo; il Comandante provinciale della Guardia di Finanza di Caltanissetta col. Andrea Antonioli e il Luogotenente Salvuccio Imbesi, Comandante della Tenenza della Guardia di Finanzia di Mussomeli; il Capitano della Compagnia dei Carabinieri di Mussomeli cap. Giuseppe Tomaselli e il Luogotenente Lorenzo Chiatante, comandante della stazione dei Carabinieri di Mussomeli; il comandante della Polizia Municipale di Mussomeli, Attilio Frangiamore,  la dott.ssa Tiziana Falletta, Presidente del Consiglio di Istituto, docenti e dirigenti scolastici del territorio. “Questo incontro – ha sottolineato il dirigente scolastico Benfante Picogna – ha voluto significare ed esprimere un alto valore pedagogico di testimonianza civile, attraverso il confronto diretto fra chi incarna e rappresenta lo Stato e i docenti e gli alunni, cittadini di oggi e, soprattutto, di domani con il fine di valorizzare quei principi e quei valori etici che sono presenti nella Costituzione Italiana”.

Particolarmente vibranti le parole del Prefetto soprattutto nel ricordare come, a seguito dei cambiamenti della società, sia necessario rifondare il dialogo tra scuola e famiglia e dell’importanza di studiare con passione e rispetto la Costituzione e, a questo proposito, ha ricordato le parole del Presidente provvisorio della Repubblica, Enrico De Nicola, quando, apponendo la sua firma sulla Carta costituzionale disse: “Ho letto attentamente la Costituzione: possiamo firmare con coscienza”, richiamando quindi il valore della conoscenza e della piena consapevolezza che tutti dobbiamo avere nel fare per e nella cittadinanza.

Dal canto suo, il dirigente Luca Girardi ha voluto ricordare l’impegno quotidiano delle scuole nel far sì che le leggi dello Stato, correttamente applicate, possano essere vere e proprie risorse per dare risposte puntuali ed efficaci ai cittadini.

Lo scrittore Enzo Russo ha sottolineato gli aspetti positivi del progetto “Io ho scelto”, in cui gli alunni stessi, con la supervisione degli adulti, sono artefici del cambiamento e della loro capacità di scegliere tra il bene e il male.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi