Home Cultura I laboratori del Virgilio sfornano i prodotti tipici pasquali

I laboratori del Virgilio sfornano i prodotti tipici pasquali

686 views
0

Mussomeli – Cultura, tradizione ed enogastronomia nei laboratori dell’Istituto tra sculture in pasta di mandorla e lezioni sulla lavorazione delle uova di cioccolato.

Si respira aria di Pasqua presso l’Istituto Virgilio di Mussomeli, anzi, un piacevole profumo!

Da diversi giorni i laboratori del Virglilio, l’Istituto di Mussomeli guidato dal dirigente dott. Vincenzo Maggio, fervono nella preparazione di prodotti tipici pasquali di alto livello culinario. Sotto la guida attenta e scrupolosa del prof. Belluzzo, docente di enogastronomia, i ragazzi si sono cimentati nella realizzazione dei tipici “agnellini pasquali” attingendo all’ormai sperimentata tradizione favarese. Un meticoloso lavoro di ricerca sulle tradizioni religiose, culturali ed enogastronomiche siciliane insieme ad un attento studio degli alimenti hanno preceduto l’attività pratica di laboratorio. L’agnello pasquale, fiore all’occhiello del comune di Favara è realizzato in pasta di mandorle e pistacchio. La ricetta più antica è appartenuta ad una ricca famiglia della borghesia agraria e solfitera dell’Ottocento ma l’origine del dolce si fa risalire alle suore del Collegio di Maria del quartiere “Batìa” di Favara. Nel 1923 il dolce fu assaggiato da mons. Roncalli, futuro Papa Giovanni XXIII durante una sosta a Favara. Cosa che il Papa quarant’anni dopo annoverò fra i suoi ricordi più belli nel corso di una chiacchierata col nuovo vescovo ausiliare di Agrigento. Non meno importanza è stata data alla raffinata preparazione delle uova di Pasqua. L’esperienza ha notevolmente arricchito i ragazzi di nuove competenze spendibili nel mondo del lavoro.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4.5 / 5. Vote count: 8

Vota per primo questo articolo

Condividi